Agri-Europea srl

Azienda Farmagricola

Agri-Europea srl

vai alla scheda prodotto
Agrieuropea, per chi ama la terra!
RICHIEDI MAGGIORI INFORMAZIONI
 
Nominativo *
Azienda
Email *
Telefono *
I campi contrassegnati da * sono obbligatori
RICHIESTA
INFORMATIVA SULLA PRIVACY 196/03
Accetto
Ai sensi dell’art. 13 d. lgs. 196/2003 inviando il presente modulo, dichiaro di aver letto e compreso l'informativa ed esprimo il consenso previsto dall'articolo 23 del Codice al trattamento dei miei dati personali per i rapporti commerciali intercorrenti.

LE FUNZIONI DELLE MICORRIZE NELLA RIZOSFERA

Agrieuropea srl

MICORIZZE: UNA SIMBIOSI MUTUALISTICA

 

Le micorizze sono la simbiosi mutualistica fra le radici non lignificate di una pianta e funghi del terreno.

Esistono diversi tipi di micorizze, qui faremo cenno di quelle che sono presenti nell’80% delle piante di interesse agrario:

 

LE MICORIZZE ARBUSCOLARI

 

La loro caratteristica principale è il loro sviluppo sia dentro la radice della pianta ospite (ife intraradicali) sia nel terreno (ife extraradicali).

 

Le ife extraradicali si sviluppano diverse centinaia di volte più delle radici e quindi, assorbono gli elementi nutritivi con molta efficienza.

Una volta assorbiti gli elementi nutritivi vengono trasferiti all’interno della radice della pianta ospite e quindi scambiati con gli zuccheri.

Ecco la simbiosi,la pianta cede zucchero al fungo e questo cede gli elementi nutritivi (semplificando al massimo il concetto di simbiosi).

E’ scientificamente dimostrato che le piante micorizzate riescono a fotosintetizzare fino al 25 % in più rispetto a una pianta non micorizzata.

Le quantità di elementi ceduti dalle micorizze è variabile.

Le piante micorizzate possono assorbire sino al 33% in più rispetto a quelle piante non micorizzate. In più le micorizze sono in grado di utilizzare fonti di fosforo organico che la pianta non riesce ad assorbire, quindi ne incrementa la disponibilità.

Benefici analoghi sono per il rame (Cu) e lo zinco (Zn).

Altri vantaggi per le piante micorizzate sono una maggiore resistenza e tolleranza a stress Biotici (attacchi di funghi patogeni-nematodi) e Abiotici(stress idrico e salino).

Viene anche stimolata l’attività batterica del suolo grazie alla quale vengono mineralizzati gli elementi presenti nel terreno in forma organica (azoto e fosforo) e quelli presenti in forma inorganica solitamente poco solubili(Ferro – magnesio - fosforo inorganico – zinco - rame…).

Autore / Fonte: AGRI-EUROPEA s.r.l.